Il giardino pensile, una soluzione per il verde

Il giardino pensile, denominato anche verde pensile, è un’area di suolo vegetale che non ha diretto contatto con il suolo naturale. Questa tipologia di giardino viene costruito al di sopra di una struttura architettonica piana o inclinata, ciò consente quindi di sfruttare terrazze sopraelevate, tetti di case, garage e parcheggi. Il verde pensile è una soluzione versatile dal punto di vista progettuale, poiché anche chi non dispone di un giardino, può ora concedersi un angolo verde.

La prima testimonianza di giardini pensili ci arriva direttamente dall’antica città di Babilonia, dove furono costruiti intorno al 590 a.C. dei veri e propri spazi folti e lussureggianti con prodigiosi sistemi di irrigazione. E oggi, invece, come si presenta un giardino pensile?

Esistono numerose tipologie. Analizziamo brevemente le principali:

ESTENSIVO: si sviluppa sulla copertura di un tetto, richiede una bassa manodopera e costi relativamente contenuti per l’installazione e la gestione.

INCLINATO: con questa tipologia di giardino è possibile sfruttare tetti in pendenza. Si tratta di modalità di realizzazione pensile più complicata in quanto si presenta la difficoltà di dare stabilità al piano inclinato.

INTENSIVO LEGGERO: viene identificato come giardino pensile per eccellenza, ovvero quello dove si cerca di riprodurre un normale giardino da terra su una superficie sopraelevata. Esso richiede una bassa capacità di resistenza al sostegno di carichi da parte della copertura.

INTENSIVO PESANTE: utilizzato principalmente come copertura per garage interrati, consente l’utilizzo di una varietà pressoché illimitata di piante decorative.

E’ bene anche sapere che i giardini pensili richiedono la predisposizione di un sistema di drenaggio dell’acqua che, oltre alla funzione decorativa, permette di migliorare il microclima del volume sottostante.

Realizzare un giardino pensile comporta numerosi vantaggi. Oltre ad essere un nuovo strumento di linguaggio architettonico, esso filtra l’inquinamento urbano e riduce l’anidride carbonica, limita la trasmissione di rumori all’interno dell’edificio, protegge il manto impermeabile prolungandone la durata, filtra l’acqua piovana inquinata ed aumenta la resistenza termica della copertura.

Insomma, realizzare un giardino pensile è più che vantaggioso…una soluzione versatile adatta a tutti!

#europietregiardini

Per maggiori informazioni compilate il nostro modulo di contatto

Rispondi